Libri


Libri di Andrea Stella

Due ruote sull’oceano (06-07-2006)

Lo Spirito di Stella è una barca a vela molto speciale: è il catamarano per disabili sul quale Andrea Stella ha compiuto il suo viaggio per tornare da Genova a Miami, il luogo in cui è cominciata la sua tragica avventura. Questo viaggio, il cui diario di bordo conclude il libro, è stato il punto d’arrivo di un percorso durato quattro anni, durante i quali la passione per il mare ha aiutato Andrea a tornare alla vita dopo il terribile incidente che lo ha lasciato su una sedia a rotelle.
Scoprendo che non esistevano barche a vela adatte ai paraplegici, Stella si è adoperato in ogni modo per rendere questo sport accessibile ai disabili, riuscendo a calamitare l’interesse e le risorse necessari a costruire una barca tutta nuova.

Il ritorno in un istante (2004)

A bordo di Tim Progetto Italia – Lo Spirito di Stella, il noto catamarano accessibile di Andrea Stella, alcune persone con disabilità hanno avuto la possibilità di imparare tutti i segreti della barca a vela. Un grande onore, questo, dal momento che tale imbarcazione può annoverarsi tra quelle che hanno attraversato l’oceano. Infatti, Lo spirito di Stella ha attraversato l’Atlantico salpando da Genova e navigando fino a Miami, la città dove il giovane sportivo Andrea Stella subì l’incidente (una sparatoria per il furto della propria automobile) che lo rese paraplegico.

Questi importanti momenti sono documentati dalla macchina fotografica di Alessandro Brasile: quaranta polaroid in bianco e nero che attraversano la storia della barca “per tutti” e che saranno esposte a Milano (Palazzo Clerici, Via Clerici, 5, ore 11-19), fino al 27 novembre.

Le immagini sono raccolte anche in un libro fotografico che presenta le testimonianze dei vari personaggi del mondo dello sport coinvolti in questa avventura (Carlo Ancelotti, Paolo Bassani, Candido Cannavò, Sven Goran Eriksson, Andrea Kerbaker, Manuela Levorato, Mauro Pellaschier, Piero Pozzi, Daniele Scarpa, Giovanni Soldini e Sandra Truccolo).

Sfida sull’oceano (09-07-2018)

Il progetto Wheels on Waves (Ruote sulle Onde) nasce dalla caparbietà di un gruppo di persone riunite attorno alla Onlus Lo Spirito di Stella, dal nome del catamarano privo di barriere architettoniche che ormai da 15 anni solca i mari come alfiere e testimone dei diritti della disabilità. WoW è un lungo viaggio, di grande valore simbolico, che a maggio del 2017 parte da Miami e termina a Venezia in settembre: 21 tappe e 21 equipaggi che si alternano, con la presenza di uomini e donne di varia nazionalità in sedia a rotelle, che partecipano attivamente al governo della barca, ai turni di guardia, alla cucina. Si tratta di far conoscere la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità al maggior numero possibile di persone e in più parti del mondo. Il progetto ha grande visibilità e coinvolge media, sponsor e testimoni illustri.
A New York, Andrea Stella viene ricevuto dal Segretario generale dell’Onu António Guterres che di suo pugno sottoscrive la Carta. Attraverso l’oceano, in una navigazione non priva di rischi, la Convenzione raggiunge il Mediterraneo e viene consegnata nelle mani di papa Francesco in Vaticano. Molti altri sono stati gli incontri, fino allo spettacolare ingresso dello Spirito di Stella, scortato dalla nave scuola Amerigo Vespucci – da molti considerata la più bella del mondo -, dentro il Bacino San Marco. Per me navigare voleva anche dire competere; per Andrea navigare voleva dire riprendersi la vita.” (Dall’introduzione di Mauro Pelaschier)